La festa della donna a Falerna

Falerna, Venerdì 09 Marzo 2018 - 15:12 di Redazione

Ieri, si è svolta a Falerna la nona edizione della festa della donna. Ogni anno organizzata la manifestazione dell’8 marzo Leonilda Cosentino, Assessore alla Pubblica Istruzione, e alle Politiche Sociali del Comune. Molto attenta sia agli aspetti educativi dei giovani sia a quelli sociali, la Cosentino ha sempre scelto temi dell’attualità riguardanti la professionalità e gli interessi delle donne, la questione femminile nell’ambito della famiglia e della società. In ogni edizione ha coinvolto figure specifiche che hanno saputo coinvolgere le donne. Nell’edizione di quest’anno, l’Assessore, introducendo l’argomento, ha detto di avere voluto regalare un momento di relax per evadere dall’assillo ormai quotidiano di femminicidi e fatti di ordinaria delinquenza. E’ stato un regalo per la popolazione falernese che ha parteciparo alla manifestazione per sentire parlare di “bellezza e salute”. Presentate dalla Cosentino, che ha gestito l’intera manifestazione, hanno preso la parola tre relatrici. Del primo argomento “La bellezza della donna nelle tradizioni matrimoniali” ha parlato Vittoria Butera, saggista e scrittrice, che ha fatto un excursus, attraverso varie civiltà, sull’importanza della bellezza nelle scelte matrimoniali e sui vari espedienti per collocare in matrimonio chi non fosse dotata di tale qualità. E’ seguita la relazione della prof.essa Maria Grazia Saffioti, che ha illustrato “La bellezza femminile ieri e oggi”. Facendo scorrere le immagini, la Saffioti ha parlato dei criteri di bellezza incominciando dalle Veneri della preistoria e, attraversando i secoli, è arrivata alle figure delle modelle che rappresentano la bellezza femminile attuale. E’ spettato alla dott.essa Giusi Campisano, biologa e nutrizionista, approfondire il tema: “Belli fuori e vitali dentro con una corretta alimentazione”. Collegando la bellezza alla salute, la Campisano ha fornito informazioni importanti con un linguaggio semplice ed esempi efficaci accessibili a tutti. Il momento dello spettacolo ha avuto l’“Accademia Danze Lamezia” diretta dalla Maestra Anna Caparrotta, le cui allieve della sede di Falerna si sono esibite sul palco del Centro Polifunzionale nelle danze: Sincroltin-Sincropop e Superjump. La manifestazione si è conclusa con il buffet e la torta mimosa, tipica dell’8 marzo.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code